Un pensiero

« Un vero mago sa come far scaturire la luce da se stesso. Quella luce, che è la sua aura, non solo lo circonda e lo protegge, ma gli fornisce anche la materia del suo lavoro. È grazie a quella materia sottile che egli può creare e manifestare la propria potenza. E non è neppure necessario che egli pronunci delle parole: è sufficiente che proietti il suo pensiero, ed è già come se parlasse. Questa parola interiore, che è reale, potente e magica, viene anch’essa chiamata “il Verbo”.
Il Verbo è un pensiero che non si è ancora tradotto in parole, ma quel pensiero si esprime già nell’invisibile attraverso forme, colori e suoni. Le pietre, le piante, gli animali e gli esseri umani comprendono quel linguaggio, e lo comprendono anche i pianeti, le stelle, gli angeli e gli arcangeli. Nel mondo invisibile le creature non si parlano con le parole di una lingua, ma con colori, forme e melodie che emanano da esse, e ciascuna sa immediatamente interpretare quel linguaggio. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.