SOPHIA STEWART: la vera autrice di Matrix e Terminator

La vera autrice di Matrix e Terminator è in realta’ l’afroamericana Sophia Stewart.

Dopo una disputa legale durata 6 anni contro i Wachowski Brothers, Joel Silver e la Warner Brothers, alla Stewart è stato riconosciuto il pieno copyrights dei due films cult e di tutti i loro sequel, ricevendo uno dei più grandi risarcimenti nella storia, in quanto l’ammontare degli incassi dei due films supera i 2,5 miliardi di dollari.

Sophia ha dato inizio alla causa ,dopo aver visto nel 1999 The Matrix ,chiaramente ispirato e strutturato sul suo libro il “Terzo occhio”,(con copyright risalente al 1981),dove in un apocalittico futuro ,dopo una guerra nucleare ,sono le macchine a dominare e gli uomini lottano per la sopravvivenza .Futuro ipotetico ,che non è solo lo sfondo di Matrix ,ma è anche il punto di partenza di Terminator.

All’incirca nella metà degli anni 80 Sophia Stewart ha mandato il “Terzo occhio” in risposta ad un annuncio dei Wachowski che cercavano materiale per un nuovo film di fantascienza.

Secondo la documentazione legale ,e la conseguente investigazione del FBI ,per cercare di non incorerre nell’ infrazione del copyright ,di tutto il fim, solo 30 minuti sono chiaramente ripresi dall’opera di Sophia. Inoltre secondo un attendibilissimo testimone, che lavorava alla Warner durante la realizzazione del film, tutti ,legali inclusi della casa produttrice ,erano al corrente che Matrix non era stato scritto dai fratelli Wachowski e che per di più lo scritto originale della Stewart è stato più volte consultato durante le riprese .

In ogni caso molti ancora credono che i veri autori siano loro,e tra questi moltissimi dei fan di Matrix.
Anche perché alla vicenda è stata data assolutamente poca rilevanza dai media, fino all’Ottobre del 2003.
La Stewart spiega l’accaduto dicendo che a fare silenzio sulla vicenda sia stata il colosso stesso della Warner,in quanto legata anche alla” AOL-Time Warner”,un colosso a cui appartengono il 95% dei media americani…tra cui ,per darvi un’idea,ci sono New York Times papers/magazines, LA Times papers/magazines, People Magazine, CNN news, Extra, Celebrity Justice, Entertainment Tonight, HBO, New Line Cinema, DreamWorks, Newsweek, Village Roadshow e molti altri.

A Sophia non è mai interessato il denaro che potesse derivare dal vincere la causa ,ma che si sapesse la verita’ e a tal proposito ha dichiarato” Ho scritto il Terzo Occhio ,per risvegliare la gente,per ricordare loro a che fine Dio li abbia creati.La vita è molto di piu’ dei soldi, nel mio modo di vedere la vita ogni cosa è legata a Dio ,al bene e alla possibilità di scegliere, alla spiritualità che vince sulla tecnologia”.

Si puo’ dunque dire che lei ,come rappresentante della spiritualità ,abbia davvero “vinto ” la tecnologia, prima metaforicamente rappresentata in Terminator e Matrix ed ora da i loro “supposti creatori”.

Ludovica M.

riporto qui di seguito alcune delle fonti in inglese, reperibili sul web da cui ho tratto questo post:

http://www.poptopictv.com/1/post/2011/5/the-original-writer-of-the-matrix-and-terminator-wins-25-billion-dollar-lawsuit.html

e il sito ufficiale di Sophia Stewart

http://www.truthaboutmatrix.com/index.php?option=com_content&view=article&id=47&Itemid=54

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.