Un pensiero

« Quali che siano gli errori commessi, nulla può impedirvi di ritrovare la via della salvezza se lo desiderate veramente. E inoltre dite a voi stessi che il Cielo ha più fiducia in un essere che ha compreso di aver commesso degli errori e se ne è pentito, piuttosto che in qualcuno che non si è mai smarrito. Perché? Perché chi non si è mai smarrito ignora di dover prendere delle precauzioni: non ha esperienza, e dunque non ha una visione chiara, può andare chissà dove ciecamente, e un giorno arriva la caduta. Invece, chi ha commesso degli errori, chi ha sofferto, chi ha compreso la lezione e riesce a ritrovare la strada giusta viene preso al servizio del Cielo, il quale dice: «Finalmente, eccone uno su cui si può contare!». Quali che siano le cadute, è sempre possibile rialzarsi.
Ma queste parole d’incoraggiamento non devono servirvi da pretesto per lasciarvi andare pensando che farete sempre in tempo a riprendere la direzione giusta. No, il Cielo non apprezza gli esseri negligenti. Finora, voi tutti avete commesso errori a sufficienza. Pensate piuttosto a come poter beneficiare delle buone condizioni che vi sono date dalla luce di un insegnamento spirituale. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.