Un pensiero

« Attraverso la sua parola, un Maestro spirituale conduce i suoi discepoli quanto più lontano gli è possibile, ma in seguito tace. Non può rivelare loro tutto ciò che egli vive nel suo spirito e nella sua anima. Può solo cercare di convincerli della realtà di esperienze per loro ancora inimmaginabili. E dato che quelle esperienze impregnano tutto il suo essere, impregnano anche tutto ciò di cui egli parla. Qualunque sia l’argomento, egli trasmette ai discepoli qualcosa che viene da molto lontano e da molto in alto; è così che comunica loro il desiderio di vivere ciò che lui stesso ha vissuto e, con le sue spiegazioni e i metodi che egli dà, prepara per loro le condizioni, indica loro il cammino.
Non dimenticatelo mai: io vi parlo unicamente della vostra vita, di realtà e di potenzialità che esistono in voi. Anche se non ne avete ancora preso coscienza, anche se non capite bene a cosa corrisponde ciò che vi dico, so che con le mie parole riesco a toccare in voi un’entità che chiede solo di venire alla luce. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.