Un pensiero

« Ogni giorno, mangiando, voi contribuite alla costruzione, al mantenimento e al restauro del vostro corpo. E se durante i pasti vi concentrate sul cibo per estrarne le particelle di vita divina che esso contiene, voi lavorate per rinnovare la materia del vostro corpo. E non solo mangiare, ma anche respirare, lavarsi, dormire… possono contribuire a fare del vostro corpo un ricettacolo, un tempio di Dio. Ma occorre che sorvegliate anche i vostri pensieri, i vostri sentimenti e i vostri desideri, poiché anch’essi sono alimenti.
Quel tempio di Dio, la cui costruzione avete intrapreso in voi, rimarrà invisibile ancora per molto tempo, poiché esso è il risultato di un lavoro di ampissimo respiro. Ma un giorno, la luce che si sprigionerà dal vostro volto e da tutto il vostro essere rivelerà che il Signore ha fatto di voi la Sua dimora. Lì, Egli verrà ad abitare con i Suoi angeli, e il tempio del vostro corpo vibrerà all’unisono con l’immenso tempio della natura. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.