Un pensiero

« Per poter vivere la vita spirituale, è necessario avere lo spirito libero. Ora, è difficile avere lo spirito libero quando si possiede un’intera fortuna da conservare… e anche da accrescere! Senza parlare delle tentazioni che tutto ciò rappresenta. Come rinunciare ai piaceri, quando si hanno tanti mezzi per soddisfare le proprie voglie?
Ma per vivere la vita spirituale, non è sufficiente abbandonare i propri averi. Non serve a nulla rinunciare ai beni materiali se non ci sbarazza anche dei pensieri, dei sentimenti e dei desideri che offuscano lo sguardo interiore. Coloro che ignorano cos’è la vera spiritualità possono illudersi che abbandonando i propri beni materiali troveranno la salvezza. Allora evitano la società per rifugiarsi in un monastero o altrove… Ed ecco che trovano soltanto il vuoto e anche peggio: privi di tutto ciò che il mondo esterno apporta come attività e distrazioni, invece di incontrare presenze luminose, sono messi a confronto con i propri demoni. Prima di rinunciare ai beni materiali, è necessario assicurarsi di possedere sufficienti ricchezze interiori per essere in grado di vivere la vita dell’anima e dello spirito. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.