Un pensiero

« La questione dell’incarnazione dei bambini in una famiglia è molto più complessa e profonda di quanto si pensi generalmente. A volte, immergendo lo sguardo negli occhi dei propri bambini, i genitori veramente sensibili potrebbero sentire che essi sono come visitatori sconosciuti ai quali danno ospitalità per un certo tempo. L’anima che hanno accolto non è stata creata da loro: essi le danno semplicemente un riparo sul piano fisico.
I genitori devono essere attenti e buoni con l’anima che accolgono, e non devono mai dimenticare che i veri genitori di quell’anima sono i suoi genitori divini. Alla stregua dei genitori terreni che hanno messo il proprio figlio in collegio, anche i genitori divini sanno di dovere qualcosa a coloro che si prenderanno cura di quel bambino; e se egli è stato ben curato, educato e amato, li ricompensano generosamente. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.