Un pensiero

« Gli esseri umani raramente hanno coscienza che, con il fuoco, toccano e mettono in azione delle potenze primordiali; e a loro sfugge anche ciò che il fuoco rappresenta sul piano psichico. Sul piano psichico si può dire che esistono due tipi di fuoco: il fuoco astrale dei desideri inferiori, che consuma gli esseri facendoli passare attraverso grandi sofferenze, e il fuoco delle aspirazioni spirituali, che fa brillare tutto ciò che in loro è puro e nobile. Quanti conoscono il fuoco astrale delle bramosie e delle passioni sensuali che li fanno sprofondare in un vero inferno! Con che piacere quel fuoco si getta su di loro per divorarli, poiché essi hanno tutto ciò che occorre per servirgli da nutrimento, e ben presto non rimane di loro che cenere e fumo.
Il fuoco spirituale, invece, cerca coloro che percorrono il cammino dell’amore disinteressato, dell’abnegazione, del sacrificio. Quando penetra in loro, li infiamma e li trasforma in creature di luce. Questo fuoco possiede la proprietà di non distruggere mai ciò che è della sua stessa natura. Nel momento in cui penetra nell’essere umano, brucia unicamente le poche impurità che ancora rimangono in lui; la materia pura del suo essere non si consuma, ma diventa essa stessa luce perché vibra all’unisono con il fuoco divino. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.