Un pensiero

« Nei tempi antichi, era tradizione che alcuni sacerdoti e sacerdotesse avessero come unica funzione quella di alimentare nei templi un fuoco che non doveva mai estinguersi. Il fuoco, la fiamma e la luce nei santuari ricordano la presenza della Divinità nell’universo, ma anche nell’uomo. Nell’uomo, quel fuoco è l’amore che, a immagine del sole, deve continuamente ardere nel suo cuore, ed è alimentato dal sacrificio.
Che cos’è il sacrificio? Una trasmutazione. Solo chi sa fare dei sacrifici possiede il segreto della trasmutazione della materia, che è la condizione stessa della vita. Questa trasmutazione della materia può avvenire unicamente attraverso il fuoco, e soprattutto il fuoco spirituale dell’amore. La vita è possibile solo grazie al sacrificio, grazie all’amore. Ovunque, a partire dalle pietre fino alle stelle, l’amore sostiene la struttura dell’universo; se l’amore scomparisse, il nostro stesso corpo si ridurrebbe in polvere. Ed è grazie all’amore, è grazie ai sacrifici che gli esseri umani fanno gli uni per gli altri se anche le famiglie e le nazioni possono sopravvivere. L’amore è la più grande forza dell’universo. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.