Ora c’è quasi la certezza che i marziani sono davvero esistiti

  • Una nuova analisi di molecole organiche trovate da Curiosity avvalora l’ipotesi che Marte fu un tempo abitato.
  • E intanto si è dato il nome al nuovo rover della NASA, mentre è in dubbio il lancio del rover europeo

C’è stata vita su Marte? Di tanto in tanto scoperte fatte dai rover che percorrono o hanno percorso la superficie del Pianeta rosso e dalle sonde che gli ruotano attorno, lo fanno sperare, ma fino ad oggi non vi è la prova certa al 100 per cento. Un’altra scoperta però, fa aumentare tale probabilità. Si tratta, in realtà, di un approfondimento di una ricerca fatta nel 2018, che allora aveva lasciato molte domande aperte, ma che ora attraverso una più attenta analisi dei dati, i cui risultati sono stati pubblicati su Astrobiology, sembra far pensare che realmente colonie di batteri prosperarono sul Pianeta rosso circa 3,5 miliardi di anni fa. Si tratta della rivalutazione della scoperta di una serie di molecole organiche portate alla luce dal rover Curiosity in un campione di rocce estratte da una perforazione all’interno del cratere Gale.

…continua su (clicca qui)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.