Un pensiero

« Qualcuno mi dice che ha letto tutti i miei libri. Mi congratulo con lui, poiché sono tanti, ma gli chiedo: «Quali sono quelli che ha riletto?». Lui mi guarda un po’ stupito e risponde: «Nessuno. – Ebbene, ora ne scelga alcuni e li rilegga più volte… Perché di tutti i libri che ha letto una sola volta, cos’ha realmente memorizzato? Il cervello umano non è in grado di memorizzare immediatamente le verità essenziali e neppure di coglierne tutto il significato. Con gli anni, la coscienza si sviluppa. Rileggendo quei libri, le stesse verità le appariranno sotto una nuova luce e lei si sentirà ancor più arricchito».
E la stessa cosa avviene con il grande libro della natura vivente. Da millenni la natura è lì che presenta gli stessi fenomeni e gli stessi spettacoli agli esseri umani. Ma sta a loro sviluppare la propria coscienza per leggere quel libro in modo sempre nuovo. Anche se guardano lo stesso paesaggio, lo stesso cielo e lo stesso mare, li vedranno ogni giorno in modo diverso perché qualcosa è cambiato nella loro coscienza. E ciò è ancora più vero quando al mattino guardano il sole sorgere. La ripetizione è uno dei fattori più potenti dell’evoluzione. »

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.